A “STORIE VERE” IL RICORDO DI PIERGIORGIO WELBY

Nel corso della puntata di venerdì di Storie Vere, Storie d’Italia dedicata al tema dell’eutanasia abbiamo ricordato la storia di Piergiorgio Welby, presidente onorario dell’associazione radicale Luca Coscioni, che ha voluto dar corpo negli ultimi momenti della sua vita a una battaglia che portava avanti da anni. Piergiorgio era malato di distrofia muscolare, malattia degenerativa che porta alla totale immobilità.

Aveva scritto un libro, “Lasciatemi morire”, e inviato un appello al presidente della Repubblica che scatenò un dibattito sull’argomento; cercò di stimolare la politica a prendere una decisione su questi temi, ma la politica non rispose per tempo e Piergiorgio si rivolse al Tribunale Civile di Roma per ottenere un provvedimento urgente che obbligasse i medici a staccare il respiratore al quale era legato. Allora il Tribunale rispose che questo diritto c’era, ma che non era tutelato. Lui non aveva più tempo e trovò il dottor Mario Riccio che si rese disponibile ad accompagnarlo verso la sua decisione attraverso una una sedazione e il distacco del respiratore artificiale. Il dottore fu poi messo sotto processo per omicidio del consenziente e fu poi assolto perché fu riconosciuto il dovere del medico di rispondere alle volontà del paziente anche in caso di rifiuto delle terapie salvavita.

GUARDA IL VIDEO

 

Posted on: 21 settembre 2013, by :