Corte dei Conti, subito legge su trasparenza e incarichi esterni

Dichiarazione dei Consiglieri regionali Giuseppe Rossodivita e Rocco Berardo, Lista Bonino-Pannella, Federalisti Europei.

In occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario, il procuratore generale aggiunto della Corte dei Conti, Maria Teresa Arganelli, ha richiamato l’attenzione sugli incarichi e le consulenze della pubblica amministrazione evidenziando come in molti, troppi casi, si «perseguono obiettivi personalistici cui è estraneo l’interesse pubblico».

Auspichiamo che presto venga discussa la proposta di legge regionale che abbiamo depositato lo scorso 1 febbraio volta a contenere l’eccessivo ricorso ad incarichi esterni alla pubblica amministrazione nonché a sanare i divari attualmente esistenti fra il trattamento economico riservato al Presidente della Regione e altre figure apicali. Vengono inoltre stabilite regole di trasparenza per garantire la conoscenza e dimostrare il rigore dovuto rispetto all’utilizzo delle risorse pubbliche. Oggi, seppur con parziali informazioni disponibili, parziali non tanto con riferimento alla istituzione Regione Lazio, quanto piuttosto agli altri enti regionali, è noto ed evidente come vi siano molti dirigenti che percepiscono più del Presidente della Giunta regionale. Vi sono poi casi ancora più eclatanti, ad esempio su alcune società regionali, ove alcuni dirigenti percepiscono corrispettivi di gran lunga superiori a quanto percepisce il presidente del Consiglio di Amministrazione della medesima società. Il tutto, troppo spesso, aggravato dall’assoluta assenza di trasparenza soprattutto rispetto ai criteri di scelta di tali dirigenti.

Posted on: 20 Febbraio 2012, by :