UN’ANALISI DEL 2009 SU INFORMAZIONE, GIUSTIZIA, DEMOCRAZIA. UTILE PER RICORDARE CHE NULLA E’ CAMBIATO, ANZI. E’ ORA DI CAMBIARE! AVANTI CON LA LISTA AMNISTIA, GIUSTIZIA, LEGALITA’. #IOSTOCONMARCO

Vi propongo il mio intervento in Commissione del VIII Congresso di Radicali Italiani del 2009 dal titolo “Da subito rivolta. Gandhiana, sociale, politica, morale?”. Sono parole di tre anni fa ma che ritengo di straordinaria attualità.

L’esempio è quello delle elezioni europee del 2009 durante le quali abbiamo riscontrato violazioni delle norme che regolano l’informazione politica in campagna elettorale e che sanciscono la parità di trattamento tra le forze politiche presenti ad una competizione elettorale. Noi abbiamo denunciato che oltre il 50% del tempo è suddiviso tra Pdl e Pd e la rimanente parte suddivisa tra 7/8 soggetti politici diversi. Questa non è parità trattamento.

Se in Italia il problema dell’informazione fosse affrontato seriamente, noi ci troveremmo di fronte a un Paese diverso se è vero che, secondo un’indagine del Censis, il 70% degli elettori sceglie ed esercita la propri opzione in termini di diritto di voto in base alle sole notizie che riceve dai telegiornali.

La colpa delle mancate riforme in materia giudiziaria, settore che è diventata un problema sociale del Paese, devono essere equamente divise politica, magistratura e avvocatura cioè tra i 3 soggetti che gestiscono il sistema giustizia.

Posted on: 22 Dicembre 2012, by :